Home

ciao, ciao: one last letter to my host parents

Ale e Super Mitch,

Sono una scrittrice – ma questa volta non posso trovare le parole che descrivono i miei sentimenti di vivere con voi questa primavera.

Per tutta la mia vita sognavo d’Italia, romantica e misteriosa, il paese dei miei origini. Sognavo di camminare nelle strade, di apprendere la lingua, di conoscere la gente. Ma non ho capito che troverei qualcosa migliore dei miei sogni. Vi ho trovato.

Non posso dimenticare mai le nostre risate alla nostra cucina gialla durante la cena. Non posso dimenticare mai le nostre danze a Michael Jackson o Sister Sledge. Non posso dimenticare mai i nostri amici Mitch the Fish, Doctor Mitch (and Mr. Fuck), Mitch the Revenge, Mitch Bastianich, o Mitch DeNiro. Soprattutto non posso dimenticare mai i vostri sorrisi e la vostra generosità. Italia mi ha dato molto, ma voi mi avete dato il regalo più prezioso: il vostro amore.

Sarete una gran parte del mio cuore per sempre. Siete già una gran parte della mia vita. Questa è la cosa più bella di famiglia: possiamo essere separati, nonostante saremo vicini per sempre nei cuori.

Grazie per tutti, i miei genitori. Era un sogno.

Tanti baci, o “big kiss,”

Gabriela

Standard